CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti ieri alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Iscritti il 15 settembre 2020 alle 16:16

SIN

Other...
Italia
Iscritti il 14 settembre 2020 alle 23:10

Fisarmonica sola

World Music
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 10 ore fa

Ceryse

Indie Pop
Francia
Iscritti 13 ore fa

Dr Bang

Rock Fusion
Francia
RECENSIONI

Recensione 2 semifinale Torino

B-steve, Numeri pari, Revolving bullet, those of the cellar, Noxius apathy, rebel plaza, Monkey's army, Rustfield



B-Steve

Apre la seconda semifinale di Emergenza Festival a Torino B-Steve artista singolo che porta in scena il suo rap. Ottimi i testi che vestono perfettamente basi di altissimo livello. Bello il look che lo mette in risalto senza cadere nel clichè del mondo hip hop. L'aspetto su cui lavorare è la promozione poichè in un concerto di tale genere, specialmente quando si è sul palco da soli, la colonna portante del live è il pubblico partecipe sotto il palco.


Numeri pari

Continuano i concerti con una band che sa il fatto suo. Portano sul palco un rock piuttosto vario in cui ogni tanto c'è qualche eco di funk alla red hot chilli peppers. Gli ultimi due brani sono decisamente i migliori, il consiglio quindi è di continuare verso quella direzione e di rivedere la scaletta per aprire il proprio show con uno di questi 2 brani che catalizzerebbe subito l'attenzione del pubblico verso il palco.

Revolving bullet

Eccoli nella loro dimensione, il palco è casa loro e non si fanno intimorire da quello dell'Audiodome e dalle sue mastodontiche dimensioni.  Si divertono, hanno un pubblico eccezionale che li osanna e che spinge alla curiosità anche chi non li conosce. Sono sostenuti per tutta la durata del live dai fedelissimi sotto al palco che danno anche uno splendido colpo d'occhio, ma si accaparrano senza difficoltà grazie al loro rock anche il favore di chi li sta ascoltando per la prima volta. Da curare il look della band, ma avremo modo di rivederli alla finale regionale.

Those of the celler

Anche la quarta band in scaletta non è da meno e trova sul palco delle semifinali torinesi il territorio giusto per la propria musica. I Those of the celler vengono dalla provincia di cuneo, portano in scena un rock energico con dj ed elettronica che ne fanno il valore aggiunto, con contorno di ottima presenza scenica che rende il piatto prelibato per tutti i presenti in sala. Vanno un po' lunghi con i tempi concessi per il live a dimostrazione che quando salgono sul palco c'è solo la loro musica.


Noxius apathy

E' ora il turno di una band molto organizzata, sono costretti a rivedere la propria formazione per questo live, e giocano con il video proiettato alle proprie spalle, molto ironico con cui si giocano, oltre che con la loro musica, il favore del pubblico Ottima presenza scenica, un live che si gode con molta facilità.

Rebel plaza 

Cambiamo totalmente genere con i Rebel Plaza ed entriamo nel mondo del pop raffinato. Scrivono molto bene e arrangiano con dovizia. Sono tecnicamente preparati e questo fa di modo che tutto sia al posto giusto raggiungendo un equilibrio perfetto per la band. Manca però il guizzo, il magnetismo sul palco, ma nel momento in cui i presupposti artistici ci sono è solo questione di aumentare il numero di live insieme per poter trovare la propria scintilla.

Monkey's army

E' il turno dei Monkey's Army, una band che ha investito molto in questo live e si nota dall'emozione che portano sul palco insieme alla loro musica. Look assolutamente perfetto, da riproporre in ogni concerto, rock grezzo, ma potente frenato un po' in questo caso dall'agitazione per un palco di tale calibro. Da rivedere la scaletta per aprire con Bounce, uno dei loro pezzi più interessanti. Lasciatevi andare e il live può solo guadagnare di intensità... li rivedremo sul palco dell'Hiroshima ;-) 

Rustfield

Chiude la seconda serata di semifinale di Emergenza Festival Torino la band Rustfield con il loro progressive metal di classe. Ottimi i suoni, musicisti impeccabili accompagnati da una voce dall'intonazione perfetta e da una potenza vocale degna di nota. Presentano una scaletta totalmente diversa rispetto alla prima selezione, poteva essere una buona idea quella di mescolare i due repertori così da avere uno spettacolo dal ritmo più vario.

Splendida serata, grazie alle band, al pubblico presente in sala, all'Audiodrome, al disponibilissimo staff tecnico Paolo e Federico, Ufip per i piatti e a Marshall per gli amplificatori.