CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti 17 ore fa

Alis Mata

Cantautorale
Italia
Iscritti ieri alle 11:51

Ras Nir

Death Metal
Italia
Iscritti il 17 settembre 2020 alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 14 ore fa

Owsay

Other...
Russia
Iscritti ieri alle 05:00

Радионервы

Alternative rock
Russia
RECENSIONI

Le recensioni della 4 eliminatoria Bologna@Kindergarten

black prison, le ceneri e i monomi, echoes, sky hard, borz, La van guardia, Grasshopphers (RM)



Buono il livello generale della quinta eliminatoria bolognese con qualche picco di puro entertainment!

Il palco del Kindergarten vede assecondarsi sei bands e unisce generazioni sotto il segno della buona musica, 

le recensioni:

Aprono le danze i Black Prison, band di giovanissimi funk/rockers. Propongono una scaletta prettamente crossover, buona l'esecuzione e perfetto il look "air". Hanno un seguito multigenerazionale e numerosissimo, inutile dirlo: sono i vincitori della serata… Sono curioso di vedere quanto sapranno crescere per le semifinali ma vista la passione con cui hanno affrontato l'eliminatoria ho buone aspettative! 

Le Ceneri e i Monomi: Molto interessante la proposta originale, scenico e divertente l'interscambio di strumenti tra i membri della band! Le trame strumentali talvolta troppo ricche soffocano le melodie, ottimi i suoni dei bassi synth! Un bel progetto su cui lavorare, purtroppo non raggiungono i voti necessari per passare il turno. Si vedrà nei ripescaggi…

Echoes: Stampo New Wave anni '80, forse non particolarmente originale ma ben confezionato, il cantante/chitarrista molto carismatico denota sicurezza e presenza sul palco, il suond globale è notevole, i brani interessanti sebbene siano da migliorare le ritmiche, passano meritatamente il turno ed accedono alle semifinali.

Sky Hard: Cover Band Hard Rock anni 60/70, i brani di Uriah Heep, Led Zeppelin e Deep Purple divertono la platea e carpiscono l'attenzione di giovani e "over", non raggiungono le semifinali ma regalano un buon set agli amanti del buon vecchio rock, I Know, it's only Rock and Roll, but I like it!!!

Borz: Sin dall'ingresso sul palco del modenese Borz, si ha la chiara impressione di trovarsi al cospetto di un navigato Front Man, perfetto il look da Joker Post Punk, potente e ben fatta la proposta Electropop. Il Borz è accompagnato da una chitarra di chiara impostazione Punk ed un DJ che spara basi potenti ed efficaci, ottima anche la scelta dell'unica cover "contessa" di Ruggeri all'interno di un set originale che miscela sapientemente nostalgia anni 80 ed avanguardia Power Pop! Semifinale…

La Van Guardia: Band di chiaro stampo Busker, liriche tra il grottesco ed il tragicomico, buonissima padronanza degli strumenti a corda ed arco. Questo quintetto diverte la platea con un set originale di chiara ispirazione popolare, bello anche l'omaggio a Béla Bartók. purtroppo anche loro non raggiungono i voti necessari ad accedere alle semifinali, c'è da lavorare sulla promozione…

chiudono la serata The Grasshoppers, band vincitrice dell'ultima eliminatoria romana… Sound e look decisamente Brit, il basso Hofner style è in pieno stile… Le trame ritmiche sono piuttosto imprecise ma alcuni dei loro brani sono davvero fighi! Le due cose si bilanciano ma detto ciò, mi aspetto che lavorino sul timing in vista delle semifinali… 

Grazie al Kindergarten, allo staff Leonardo e Piero, MARSHALL per gli ampli e UFIP per i piatti.

Vi aspettiamo per la prossima eliminatoria domenica 10 marzo sempre al Kindergarten!