CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti 16 ore fa

Alis Mata

Cantautorale
Italia
Iscritti ieri alle 11:51

Ras Nir

Death Metal
Italia
Iscritti il 17 settembre 2020 alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 12 ore fa

Owsay

Other...
Russia
Iscritti ieri alle 05:00

Радионервы

Alternative rock
Russia
RECENSIONI

Recensione dischi: Nothing Like The Sun, Sting

Uno dei riferimenti più importanti per la storia del pop



Sting fu una figura assai importante per l'universo della musica sia con i Police che da solista. Le profonde innovazioni da lui portate furono molteplici. Tra le tante spicca principalmente quella di avere fuso reggae e rock .
Sia egli che i Police non si possono confinare in un solo genere poichè furono molto versatili e crossover fino alla nausea.
Nothing like the sun è l'esempio di come si possa facilmente unire il jazz al pop e di come dopo una carriera colma di successi e abitudini musicali si possa riuscire a riemergere anche da solisti.
I testi sono poetici, spesso ironici e sempre sussurrati anzi sembrano sussurrati poichè nei dischi di Sting si dà sempre la precedenza agli strumenti.
Si denota inoltre una grande presenza di fiati che danno all'opera un tono più sofisticato.
Sting si atteggia parecchio, guardate la copertina (hahaha), tuttavia è un bravissimo artista solista e non, quindi lo possiamo giustificare.

Falangher.