CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti il 17 settembre 2020 alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Iscritti il 15 settembre 2020 alle 16:16

SIN

Other...
Italia
Iscritti il 14 settembre 2020 alle 23:10

Fisarmonica sola

World Music
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 13 ore fa

MTM Blues

Other...
Polonia
Iscritti 13 ore fa
RECENSIONI

Recensione dischi: Il Sorprendente album d'esordio de ''I cani'', I Cani

Uno dei gruppi emergenti italiani più in voga negli ultimi tempi



Il giorno prima sei un sconosciuto, vittima di una routine stressante a ritmi sostenuti, poi carichi un paio delle canzoni del tuo gruppo su youtube e diventi famoso.
Si può parlare male quanto desiderate dei cani, tuttavia è impossibile non interessarsi al fenomeno che hanno provocato.
Veniamo agli aspetti tecnici dell'album. La musica è ipnotizzante e moderna, ma totalmente monotona. Ogni canzone è identica all'altra e questo è probabilmente condizionato dal fatto che lo stile dei cani non è versatile. Anche se questo gruppo mi piace non posso esentarmi dal criticarlo sotto questo aspetto poichè è inaccettabile che si pubblichi un album con 10 tracce fotocopia.
Per quanto riguarda i testi invece possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti. Gli argomenti riguardanti il disagio adolescenziale sono trattati al meglio, descritti sinteticamente ma allo stesso tempo in modo esauriente e l'elemento che caratterizza ognuno di questi è la descrizione di ragazzi nel pieno della loro pubertà che hanno un desiderio simultaneo di conformazione alla massa e distaccamento da essa.
Sono interessanti le rare citazioni presenti nei brani di questo cd, prese di peso dal rap.
Come dico sempre è impossibile che i Cani pubblichino un altro cd se non rivoluzionano il loro modo di fare musica. Giuro che se il loro prossimo lavoro sarà identico a questo diverrò il più feroce critico di questa band che si sia mai visto.

Falangher