CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti 17 ore fa

Alis Mata

Cantautorale
Italia
Iscritti ieri alle 11:51

Ras Nir

Death Metal
Italia
Iscritti il 17 settembre 2020 alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 13 ore fa

Owsay

Other...
Russia
Iscritti ieri alle 05:00

Радионервы

Alternative rock
Russia
RECENSIONI

Recensione dischi: Hot Space, Queen

Uno dei migliori, ma anche dei più sottovalutati, dischi della storica band



Hot Space è probabilmente uno dei migliori album dei Queen, anche se molto criticato da molti fan del gruppo. Questo album rappresenta la migliore espressione della musica dei Queen negli anni 80': i brani sono nel puro stile di quel decennio, e tutti i membri del gruppo scrivono grandi cose.
Staying Power è un pezzo davvero fantastico, e riesce a fondere elettronica e funky in pura chiave Queen.
Body Language è probabilmente uno dei testi più osceni dei Queen, ma è un pezzo a dir poco fantastico, che anticipa la musica pop che verrà a partire dall'83' fino all'89'.
Under Pressure è una perla (scritta in collaborazione con Bowie), e qui Mercury arriva a fare falsetti ad una estensione vocale mai vista.
Las Palabras De Amor è un pezzo non troppo interessante, anche perché non è altro che una sdolcinata ballata in spagnolo scritta da May, ma il brano è arrangiato da dio, così come tutto l'album. Calling All Girls ha un testo interessantissimo anche se maledettamente scontato, in quanto in ritardo di 15 anni rispetto alla Summer of Love. Nel complesso Hot Space è un vero capolavoro, e merita l'ascolto di tutti quelli che non lo hanno ancora sentito ed hanno voglia di fare un tuffo negli anni 80'.

Falangher.