CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti 15 ore fa

Alis Mata

Cantautorale
Italia
Iscritti ieri alle 11:51

Ras Nir

Death Metal
Italia
Iscritti il 17 settembre 2020 alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 11 ore fa

Owsay

Other...
Russia
Iscritti 23 ore fa

Радионервы

Alternative rock
Russia
RECENSIONI

Recensione dischi: Discreet Music, Brian Eno

Il grande capolavoro di uno dei maggiori esponenti della musica ambient



Discreet Music è il secondo album di musica ambient, dopo No Pussyfooting, lavoro sperimentale di Eno in collaborazione con Robert Fripp. Se No Pussyfooting era solo una sperimentazione minimale chitarristica, Discreet Music è il primo vero capolavoro ambient di Brian Eno, che incide questo capolavoro composto completamente da lui assieme al Cockpit Ensemble e a Gavin Bryars. L'album consiste in tre brani: il primo, dalla durata di mezz'ora è un armonioso capolavoro di musica d'ambiente, dove i fiati danno il meglio di loro in strutture minimali costruite tramite nastri magnetici dallo stesso Eno, che si occupa dell'armonia con le tastiere. Gli altri tre pezzi sono invece le variazioni ad un'opera di Pachelbel. L'album trasmette un'incredibile calma, ed inaugura il concetto di musica ambient: non è importante cosa si usa o cosa si suona, l'importante è l'emozione. Questo concetto è in parte preso dai raga indiani. è inutile dire la meraviglia di questa composizione, che mi sconvolge ogni volta che l'ascolto. Un vero capolavoro, la vera svolta di Eno, che dalla musica glam dei Roxy Music passa a qualcosa di geniale: l'ambient music di cui sarà il più influente compositore con Music For Airports and Music For Films. In seguito Eno comincerà a fare il produttore, producendo ogni genere in modo eccelso. Discreet Music è un vero capolavoro, da ascoltare.

Falangher.