RECHERCHE DE GROUPES
WORLD
Dernière mise à jour:

23 décembre 2016

Rhythmic Breaks
Musiciens
3JOUE LIVE!
2CONFIRME LA DATE DE TON CONCERT
1INSCRIS TOI AU FESTIVAL
MEDIAS RÉCENTS
  • VIDÉO
  • AUDIO
  • PHOTO
5/23/2020 5:23:55 PM

Crash Back

5/22/2020 3:28:23 PM

MakeUpYourMind







À LA UNE
Rhythmic Breaks nasce nel 2009 dall'incontro di musicisti di lunghissima esperienza provenienti ognuno da realtà diverse. L'incontro e l'unione avviene come spesso accade quasi per caso, mentre la vera amicizia che ne nasce non è per nulla casuale, ma è la logica conseguenza di affinità caratteriali, medesimi obbiettivi più quella chimica che nessuno può spiegare in modo razionale. La formazione base è composta da quattro elementi: Claudio Turco alla batteria, Savino Fusaro alla chitarra, Aldo Valeri al basso e quella che noi amiamo chiamare la punta di diamante: Debora Tullio alla voce, una voce unica, potentissima e grintosa ma, anche originale perché la nostra Debora non imita nessuno. Lei è lei. Nel tempo alla formazione si sono aggiunti vari elementi, però il "quinto elemento" sinceramente lo dobbiamo ancora trovare... Rhythmic Breaks nasce come cover band Rock/Blues con una scaletta estremamente variegata, poi l'incontro con Ernesto (Straccio) Battilana cambia gli orizzonti della band, la possibilità di avere un autore di primissimo livello che lavora solo per noi apre a nuove e per certi versi inaspettate frontiere, questo senza rinunciare alla vena Rock della band anzi, per certi versi esaltandone le caratteristiche perchè liberi dai cliché un po' stantii delle cover, coi nuovi inediti Rhythmic Breaks può finalmente sfogare tutta la sua creatività. Un disco di inediti è l'obbiettivo primario, perfettamente consapevoli che oggi un CD non è assolutamente un punto d'arrivo ma, anzi, oggi un CD lo può fare chiunque anche in casa... questo disco ci darà la possibilità di racchiudere tutti i nostri (attuali) inediti su un unico supporto che avrà esclusivamente la funzione di promuovere la band. Poi tutto quello che verrà in più... è sempre il benvenuto...
Aldo Valeri   23 décembre 2016 12:19