CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti il 17 settembre 2020 alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Iscritti il 15 settembre 2020 alle 16:16

SIN

Other...
Italia
Iscritti il 14 settembre 2020 alle 23:10

Fisarmonica sola

World Music
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 13 ore fa

MTM Blues

Other...
Polonia
Iscritti 14 ore fa
RECENSIONI

La musica garbata dei Zona Litorale, che racconta qualcosa di noi.

Canzoni dove è impossibile non riconoscersi e melodie leggere senza dimenticare l’anima Rock per questa band di sei elementi



E’ un rock gentile e garbato quello dei Zona Litorale band. Niente grida, nessuna voce portata al massimo sforzo ed anche chitarra, chitarra ritmica, basso e batteria sembrano adattarsi a questa semplicità in maniera del tutto naturale creando sonorità armoniose, piacevoli e mai eccessive. Il risultato del lavoro di Cesare Belli, Emiliano Cicchinelli, Massimo Musilli, Guido Pascucci, Maurizio Tumiati e Massimiliano Carli, sono pezzi come “Sognando te”. E cosa c’è di più bello quando si ascolta una canzone, che ritrovare un po’ di sè nelle parole, nelle storie raccontate e nelle emozioni trasmesse? Come la sensazione degli occhi stanchi al mattino appena svegli per aver pensato troppo a qualcuno, una di quelle impressioni che abbiamo avuto tutti almeno una volta nella vita. Sensazione che ritroviamo descritta nella canzone dei Zona Litorale tanto bravi da rendere, attraverso le loro parole ed esperienze certamente vissute sulla pelle, i loro pezzi un posto in cui riconoscersi. Facile quindi per loro arrivare all’anima di chi chiude gli occhi e decide di godersi i brani di questi sei musicisti fino all’ultima nota.

E questa loro capacità di trasmettere si è sicuramente rivelata fondamentale nell’esperienza con Emergenza che li ha visti suonare dal vivo allo ZooBar di Roma dove la loro esibizione live gli ha fatto guadagnare il consenso e gli applausi scroscianti del pubblico ma anche la possibilità di suonare ancora. La possibilità appena citata si concretizzerà il 25 Aprile su un altro palco che fa da sfondo alle competizioni di Emergenza, ovvero il palco del Black Out e l’occasione da non perdere per i Zona Litorale sarà quella di riuscire a superare anche le semifinali per arrivare il più lontano possibile. Orecchie e cuore aperti, per i Zona Litorale.