CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti 15 ore fa

Alis Mata

Cantautorale
Italia
Iscritti ieri alle 11:51

Ras Nir

Death Metal
Italia
Iscritti il 17 settembre 2020 alle 09:28

INSOMNIA

Pop Rock
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 12 ore fa

Owsay

Other...
Russia
Iscritti 23 ore fa

Радионервы

Alternative rock
Russia
RECENSIONI

le recensioni della sesta eliminatoria di Firenze@Keller Platz

Some killin' chords, tecarblue, crtystal crash, heaven hit floor, RK, ciainacima, red baron, Mayflowers ( Guest)



Sesta serata eliminatoria al Keller Platz ancora una volta gremito di gente che segue le band sino alla fine della serata......avanti così!!


Finalmente una serata di primavera ci fa sperare bene per il tempo. Dove prima prima ci eravamo consolati con la musica ora siamo qua col sorriso stampato sulle labbra pronti per ascoltare le sette bands in gara con un'altro mood. 
3 i posti in palio questa sera per accedere in semi-finale piu una guest band che viene da Roma sul palco del Keller. La sesta serata eliminatoria comincia alle 20:30 puntualissima.

Primi a suonare I SOME KILLING CHORD, band proveniente da Siena fanno punk e partono subito come si deve, energia e calore musciale. 
Un mix di cover e canzoni originali eseguite molto bene. Due chitarre, basso e batteria con energia da vendere. 
Da notare che le 3 canzoni originali scritte da questi giovanissimi musicisti erano all'altezza delle cover eseguite. 
Continuate così, semifinale.


I TECAR BLUE suonano un blues rock classico che fa da ottimo sottofondo ai presenti che bevono ai tavoli. 
Un pò come la classica blues bar band che si vede suonare tutti i giorni nel South USA dove il genere per tradizione e popolarità la fa da padrona. 
Un'esecuzione perfetta nel suonato, specialmente i guitar solo. 
Il giovane cantante ha una voce calda e sa dosarla bene. Un'ottima prova per questi 4 ragazzi Senesi (si, anche loro da Siena).
Arrivati alla terza e' saltata la luce e il batterista (che era l'unico che si sentiva senza amplificazione) ha tenuto un groove per 5 minuti per poi attaccare tutti assieme quando e' tornata la corrente. Sembrava una cosa provata. Un'esperienza cosi' dal vivo non si vive ogni giorno....grande spirito e  bravi, in semifinale.


Terza band i CRYSTAL CRASH, un'esplosione di colori e suoni.
Ottime composizioni pop con keyboard sounds belli e moderni, chitarra funkeggiante e arrangiamenti intelligenti.
Pezzi ballabilissimi e commerciabili con un' impatto visivo bello da vivere non solo per l'abbigliamento ma anche per la tenuta di palco da parte del cantante front man.

Semifinale.


HEAVEN HIT FLOOR, fanno esattamente questo, attacca la chitarra accendi l' ampli e via.
I ragazzi vanno a cento all'ora e spaccano.
Belli solidi con un sound sporco e bello carico, il pubblico si diverte ballando e bevendo e votandoli. Un set che spacca e in semifinale.


RK. L'unica band che porta sul palco un elemento femminile. La backing singer da' un tocco in piu' aggiungendo anche il suono del flauto che aggregato al suono rock che prompongono e' azzeccatissimo.
Ottime melodie negli 'hooks' messi in mezzo alle canzoni che ci stanno perfettamente.
Piu' naturali e forse meno rock rispetto alla band precendente ma comunque bravi nelle loro interpretazioni.
Unica cosa e forse l'uso eccessivo di covers nel loro set.
Vincono potranno scegliersi la serata come ospiti e ovviamente in semifinale!!!



CIAINA CIMA, e' il penultimo gruppo in concorso quesra sera e si fanno rispettare subito.
Un Blues totalmente originale e cantato in Italiano.
Questi 4 ragazzoni hanno esperienza da vendere e mostrano tutto quello che sanno fare. Un gruppo cosi' sa come prendere il Pubblico e loro hanno dimostrato che i vecchi gruppi blues non passano mai di moda. Un'ottima dimostrazione per una band che non suonava piu da dieci anni.
Vediamo i ripescaggi.



RED BARON, Un mix di giovani e non piu' giovani che hanno trovato un ottimo 'balance'.
Una band navigata che sa dove colpire.
Unica nota negativa e' che la band si e' dimenticata della regola dei 25 minuti sul palco ed ha tirato avanti.
Per regolamento dobbiamo squalificarli, 6 minuti in più di muscia non sono ammessi e non è un esempio da dare ai più giovani.


Sul palco a mezzanotte salgono i MAYFLOWERS da Roma, i nostri special guests.
Questa band da subito si fa notare con il loro suond preciso e ben eseguito.
Ricordavano i Muse ma cantano in Italiano.
Molto, molto bravi un pò come le altre bands Romane che hanno suonato qui in Toscana come ospiti, energia e il 'songwriting' è di qualita'.
Davvero bravi. Ma cosa ci mettono nel cibo a Roma? le band che abbiamo avuto ospiti a Firenze hanno tutte fatto un ottimo show.


Serata che consegna alle semifinali 5 band su sette per vicinanza di voti.
Congratulazioni a tutti per uno show bellissimo e grazie ad un pubblico caldo e divertente che ancora una volta ha dato una mano supportando la musica independente.
Grazie a MARSHALL per gli ampli e UFIP per i Piatti, Tommy e Umberto, il Keller con le sue splendide bariste :)

Walter Combi.