CERCA TRA LE BAND
WORLD
3SUONA DAL VIVO!
2CONFERMA LA DATA DEL TUO CONCERTO
1ISCRIVITI AL FESTIVAL
RECENSIONI
Home  >  Concerti  >  Concerti nel mondo  >  Recensioni
PROSSIMI CONCERTI
Nazione

Città

PROSSIME BAND SUL PALCO
Iscritti 17 ore fa

Fluid Roses

Other...
Italia
Iscritti 18 ore fa

Tidal Waves

Rock '90
Italia
Iscritti ieri alle 09:19

distratti al patibolo

Alternative rock
Italia
Prossime nel mondo
Iscritti 10 ore fa

Nicolas Quintana y la dislexia

Rock Fusion
Argentina
Iscritti ieri alle 18:55

Style

Other...
Francia
RECENSIONI

Prima eliminatoria Emergenza Festival Ancona

Emergenza Festival taglia il traguardo della venticinquesima edizione con una novità: le selezioni marchigiane, in un nuovo e fantastico club, il LOOP di Osimo (An).



Si riparte! E come per ogni inizio che si rispetti, l'atmosfera al Loop Club di Osimo è piena di elettricità, con le band cariche e pronte per suonare.

Cinque band, cinque proposte valide. Già dalla prima eliminatoria, la stagione 2017/2018 si presenta combattuta e vibrante. Ma vediamole una per una.

MATTEO POLONARA & MATAARA TRIO

Progetto musicale molto interessante: Matteo è un cantautore creativo e ricco di idee musicali, accompagnato dal Mataara Trio, nella classica formazione chitarra, basso e batteria.

Propone brani originali cantati in italiano dalla difficile collocazione: al cantautorato di base si sovrappongono spunti funky, rock, pop e folk per un risultato ben arrangiato, eclettico e pieno di contaminazioni suggestive.
L'esecuzione in generale è a volte sporca, ma carica di passione.

Un sound fresco e originale per un concerto veramente godibile: continuate così!

CROSSROADS BLUES BAND

Con un nome che è un omaggio al grande Robert Johnson, la band si presenta con formazione a cinque voce e chitarra, basso, seconda chitarra, batteria e armonica.

La loro stella polare è, ovviamente, il blues. Il look ispirato ai Blues Brothers e l'attitudine da veri animali da palcoscenico si uniscono alla grande tecnica ed esperienza dei musicisti, in particolare il chitarrista e l'armonicista, sia nella parte ritmica che nei soli.

Il sound è perfetto, adatto a portarci per mano in un viaggio coinvolgente nel segno della "musica del diavolo". Belli da vedere, divertenti e musicalmente impeccabili: bravi ragazzi, il blues è con voi!

RUN CHICKEN RUN

I Run Chicken Run sono un quartetto di puro hard rock composto da voce e chitarra, chitarra solista, basso e batteria.
Un muro di chitarre impressionante, un sound potente e melodie vocali destinate a rimanere impresse nella memoria.

Il cantante interpreta i brani, originali e cantati in inglese, con una voce graffiante e una grandissima personalità. Band esperta e capace, con ottimi riff e assoli del chitarrista sempre sugli scudi e una sezione ritmica martellante che fa pensare a un treno in corsa a tutta velocità.

Mettiamoci anche il grande impatto scenico e la capacità di coinvolgere il pubblico presente in sala e... abbiamo i vincitori della serata!

Complimenti, ci vediamo in semifinale!

PHANTOMATICA

Voce e chitarra, chitarra solista, basso e batteria. Ancora un quartetto, ma decisamente diverso dai precedenti.
L'alt-rock è la bussola di riferimento dei Phantomatica, per un sound che spazia da momenti raffinati a influenze stoner o addirittura hardcore punk.

Colpisce la voglia di sperimentare, la struttura a volte non lineare dei brani e la continua ricerca sonora.
Il suono dei Phantomatica è compatto e preciso, a supporto di una voce pulita e sempre ben definita, con echi che vanno da Thom Yorke a Billy Corgan, che catalizzano l'attenzione degli ascoltatori presenti.

Una band molto valida che rivedremo in semifinale!

SINKING SELKIS

Chiude la prima eliminatoria l'ensemble più "estremo" della serata Sono in tre, voce, chitarra e batteria e si contraddistinguono per le atmosfere plumbee e cupe, sottolineate da una ritmica ossessiva in stile Banshees.

Le coordinate sono tipicamente post-punk con venti di elettronica dark wave che soffiano forte grazie all'uso intelligente delle seqienze musicali, ispirate a un mondo di synth anni '80 alla Blade Runner.

Le chitarre acide, sinistre e sempre in distorsione, sono al servizio di una cantante versatile e di grande presenza scenica. E' capace di alternare più stili vocali, da momenti eterei e melodici a un uso molto efficace dello scream e addirittura del growl, piuttosto raro nelle vocalist donne. Complimenti: una proposta davvero coinvolgente e originale!

Per concludere, il debutto della nuova edizione di Emergenza Festival è stato davvero molto piacevole, con band tutte forti e in generale un alto livello musicale. Quel che si dice un ottimo inizio!

Emergenza Festival ringrazia Marshall, Ufip, Mapex e iMusician Digital per la collaborazione e vi dà appuntamento alle prossime eliminatorie.

Saremo nuovamente al Loop di Osimo il 3 e 4 febbraio: vi aspettiamo!