ابحث عن فرقة
WORLD
آخر تحديث

15 نوفمبر 2015

Nefesh
أعضاء الفرقة
3لايف
2تأكيد موعد الحفل الخاص
1الاشتراك في المهرجان
الإعلامية الأخيرة
  • فيديو
  • الصوت
  • صور
1/24/2017 11:53:53 PM

Virus

1/24/2017 11:53:20 PM

Virus







حفلات قادمة
بلد

اختيار مدينة

عصابات قادمة على المسرح
القادمة العصابات في العالم
أهم الأحداث
Reborn together
Luca Lampis   15 نوفمبر 2015 09:30
I NEFESH per la seconda volta su "Il Resto del Carlino"

Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:51
Recensione su Rock Hard 2012 (8.5!)

Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:50
DICONO DI NOI (RASSEGNA STAMPA CON RELATIVI LINK SCARICABILI DA WWW.REVERBNATION.COM/NEFESH E DAL SITO UFFICIALE WWW.NEFESH.EU )
"[...] Il debut album di questi ragazzi è un vortice di musica. Uso la parola “musica” perchè il termine “metal” è riduttivo: tredici pezzi psichedelici, intrisi di energia allo stato puro, che sembrano creati da una manciata di musicisti sotto acido eppure al massimo della lucidità, decisamente in stato di grazia. Bellissimo e sorprendente. Un contenitore in cui si susseguono e si sovrappongono sonorità progressive, death, melodiche, power, neoclassiche e classiche, sinfoniche, acustiche... La chitarra si avvicina e si allontana, le percussioni incalzano e rallentano, il basso scandisce e tratteggia, le tastiere sovrastano e accarezzano... La voce graffia, poi sussurra, poi parla, poi si fa pulita e poi growl e via così, senza tregua. Perfino i linguaggi si mescolano: inglese, italiano e addirittura qualcosa che sa di latino (il vero latino!) si rincorrono e si passano il testimone in una staffetta quanto mai inaspettata. [...continua...]"
- Ella May, Suoni Distorti Magazine (Aug 01, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] In definitiva un ottimo album destinato a tutti gli amanti del metal più variegato e arricchito da diversi colori, dove la potenza e la melodia si miscelano con perizia e sapienza, una ottima band dalle grandi potenzialità che speriamo possano nuovamente venire espresse con un nuovo lavoro. Complimenti."
- Salvatore Siragusa, Artists and Bands magazine (Jan 01, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] In conclusione quello che ci troviamo di fronte è un bellissima opera musicale che va ad arricchire il panorama metal della nostra penisola ( spesso ingiustamente sottovalutato anche dai nostri connazionali che cercano all’estero quello che in casa già facciamo egregiamente). Ciò che maggiormente emerge dall’ascolto è un’abile lavoro di scrittura e composizione, fondendo perfettamente melodia e parole. I Nefesh meritano senza dubbio la nostra attenzione il nostro supporto. Vichinghi e Yankee, preparatevi all’invasione del metallo italico."
- Giovanni Meschino , RockEmAll.it (Jul 02, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] le eterogenee influenze dei vari membri della band, permettono di creare un album del tutto unico e non catalogabile sotto un preciso genere. Questo cd è davvero un piccolo gioiello che merita numerosi ascolti affinchè si possano apprezzare appieno le varie sfumature musicali e testuali di ciascun pezzo. Consigliatissimo!"
- Eleonora Rivolta, TempiDuri.eu (Jun 20, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] Questo nuovo platter a mio avviso è un capolavoro italico degno di affiancare nomi esteri più blasonati. La loro proposta è quanto mai ardua da “decodificare”, il loro è una sorta di extreme progressive metal intriso di teatralità ed epicità che si divide tra voci pulite e screaming con il cantato in italiano in un paio di pezzi. "Shades And Lights" sa sorprendere, un’ora di musica che porta con se un tripudio carico di energia, stupore, inquietudine, il tutto suonato con sana alchimia e armonia tra uno strumento e l’altro che genera al corpo un certo effetto morfina saziando la mente al 101% Affiancare questa band ad altre non è facile… forse un paio di nomi di ispirazione potrei attribuirglieli: Shadow Gallery e qualcosa di Sadist, il resto è solo farina del proprio sacco. Uno splendido ritorno in confezione digipack che consigliamo di far vostro anche a scatola chiusa, non ve ne pentirete, anzi ne godrete! VOTO: 90 / 100"
- Ermanno M. , Eraskor.com (May 11, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"La band si dimostra già parecchio matura e capace, con una direzione musicale ben precisa e una capacità compositiva senz’altro encomiabile. Inquadrarli in un genere solo è impresa quanto mai ardua, visto che il loro sound attinge da diverse branche del metal. A farla da padrone è sicuramente un progressive metal dalle forti tinte neoclassiche, tra le quali ogni tanto fa capolino qualche riff riconducibile al death. I cinque musicisti si rivelano estremamente capaci nel gestire i ripetuti e soventi cambi di tempo che caratterizzano tutti i pezzi di questo “Shades And Lights”, donando loro un certo dinamismo e una freschezza non indifferenti. [...]"
- Wladimir Marconi, Heavy Worlds (Apr 04, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"Un lavoro complesso il secondo disco dei Nefesh, “Shades And Lights”. Complesso perchè ingloba vari generi, tra heavy, power, prog e qualche puntatina più estrema, il tutto attraverso strutture vicine soprattutto al progressive, alternandole ad intermezzi strumentali. La parte centrale del disco con il trittico “Everytime”, “Sother”, “Tears”, fotografa nel migliore dei modi il sound della band di Ancona: ritmiche veloci unite riff nervosi e rabbiosi, alternati a rallentamenti ed orchestrazioni melodiche, infarcite da assoli mai fine a se stessi, il tutto tenuto assieme da strutture articolate, che nelle vocals, oltre all’inglese, lasciano alcuni spazi anche alla nostra lingua (ottimo l’intermezzo in “Tears”). [...] "
- Fabrizio Manghi , Noize Italia (Mar 24, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] "What we get here is a very experimental type of Progressive Metal enriched with coutless influences from Power Metal, Symphonic Metal, and remains of their Death Metal roots as well. The whole is presented under a very melodic, majestic veil, and it's obvious Nefesh really have some courage to experiment, to include as many different rhythms and tones they are able to. Some guitar solos inhere are really enchanting especially when they are supported by background keyboards and even violins effects, but don't get me wrong, this album still keeps its metalic edge, and some tracks are really aggressive." [...] Reviewed by Adrian Rating: 8.5/10"
- Adrian, Pest Webzine (Mar 20, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"Nefesh ovvero l'espressione più totalizzante della musica". Penso che questo sarebbe l'incipit più indicato per parlare di questa interessantissima formazione anconetana (di Agugliano nel dettaglio) attiva dal 2005. Il quintetto, composto da ottimi musicisti, sfugge implacabilmente a qualsiasi tentativo di etichettatura, saltando, all'interno di uno stesso brano, dal progressive al death metal alla musica sinfonica senza troppi complimenti. Certamente ci troviamo in presenza di una chicca per veri intenditori ma capace di mettere in difficoltà anche il più consumato divoratore di musica. [...]
- Lemmy, ApulianDestruction (Mar 15, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"A rinfrancare gli spiriti, ancora terribilmente ancorati al tedio invernale, giunge questo immenso lavoro firmato Nefesh [...] Basterebbe ascoltare brani come Tifonomachia o come la cupa Hug me (tracce di Evergrey?) per rendersi conto di quanta originalità e quanta passione sia contenuta nel long playing di debutto d’una band che mi auguro possa continuare a spaccare culi. Shades and Lights è, in definitiva, un lavoro ben confezionato, equilibrato, registrato per sorprendere e, nonostante l’arduità dell’impresa, non può non dirsi che il risultato sia stato ampiamente raggiunto."
- Stefano Ricci, MusicZoom.it (Mar 03, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] I Nefesh mostrano con questo nuovo album di possedere già una certa maturità artistica e compositiva, unita ad una buona tecnica esecutiva, realizzando così un disco di buon livello qualitativo, per di più prodotto da Frank Andiver e masterizzato da Mika Jussila presso i leggendari Finnvox [...] Disco bello, vario ed interessante, che merita senz’altro di essere attenzionato."
- Elio F., stereoinvaders.com (Feb 11, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"SHADES AND LIGHTS […] chiamare in causa generi quail power, prog ed alternative metal appare quanto meno riduttivo; Shades and Lights va infatti assaporato, esplorato, metabolizzato nel tentativo di coglierne le molteplici nature. L’impresa si rivela ben presto un’esperienza affascinante e suggestiva, in considerazione dell’impostazione colta e profonda che contraddistingue ciascun capitolo dell’album; e lasciarsi avvolgere dalle spire di un’opera di tale caratura è indubbiamente coinvolgente. Voto: 8.5"
- Michele Martini, ROCK HARD febbraio 2012 (Feb 10, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] Non deve certo essere stato facile dare vita a "Shades and Lights", e forse questo potrebbe spiegare il lungo tempo trascorso dal precedente lavoro, ma i risultati sono eccellenti. [...]"
- Sergio Rapetti, Metal.it (Jan 22, 2012)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] NEFESH wrote exemplary material that would put them as one of the respected Progressive Metal acts of the decade. [...]"
- Lior "Steinmetal" Stein, Metal Temple (Dec 29, 2011)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] Shades And Lights è un disco su cui si può puntare, completo e maturo, tutt' altro che pesante nonostante la lunghezza [...]"
- Mythycal , Iced Tears (Dec 13, 2011)
EDIT REMOVE UP DOWN

"[...] Insomma, "Shades and Lights" è un disco prog più che interessante, tosto, potente, con una produzione stellare [...] "
- Francesco La Tegola, hardsounds.it(Nov 25, 2011)
EDIT REMOVE UP DOWN

"Questi ragazzi possiedono una tecnica di altissimo livello. [...] Un ottimo album, quasi un maniacale lavoro di fusione tra testi-musica, così da rendere le emozioni provate e descritte con le parole anche attraverso le note dei 4 strumenti. Date assolutamente un ascolto e supportate."
- Marcello, Mondo Metal (Nov 19, 2011)
EDIT REMOVE UP DOWN

"Questo è un grandissimo disco. Per coraggio, per approccio, per puro spirito metal.Si perché in queste tredici tracce ci piace tutto,dalla tecnica,all’intelligenza compositiva,alla varietà.Creando una specie di personale progressive il quintetto mischia,potenza e heavy,epic e personalità,trame classiche(anche con archi e pianoforte),Dio e Dark Tranquillity,così come le linee dei Dream Theater.Tutto insieme,si,in un contesto che però non perde mai di vista,nemmeno per un momento il marchio di fabbrica di una band estremamente determinata in quello che fa.Un impegno che da vita ad un lavoro grintoso, intelligente, rabbioso ma curato sin nei particolari,con la voce di Paolo che si alterna fra italiano ed inglese(anche nello stesso brano)e le keys di Stefano ad arricchire in maniera decisiva l’ottimo impianto metal costruito dal resto della band.Una sorpresa per coraggio e creatività. Perfetto per spirito metal! Voto: 8 "
- Fabrizio Massignani (MetalManiac), METAL MANIAC novembre 2011(Nov 10, 2011)
EDIT REMOVE UP DOWN

"Il nuovo cd "Shades and Lights" è un contest album che apre ai dissidi dell’interiorità presentando tutti i colori dell’animo umano…dal nero brutale alla purezza del bianco…"
- Soul
EDIT REMOVE UP DOWN

"Italians "Nefesh" bring a Hebrew name meaning "the whole person, union between soul and body" and their metal is in line with this concept into a versatile musical presentation of the different facets of their kind, from death metal to melodic metal with progressive influences."
- "Gig and come back" 2011
EDIT REMOVE UP DOWN

"Mille generi,grande bravura,belle canzoni,un songwriting completo ed una bella registrazione.Cosa volete di più? Aprite gli occhi ascoltatori!"
- Bomma, Undergroundzonevr.tk
EDIT REMOVE UP DOWN

"Personalità forte quindi, coraggio e capacità compositive, affiancate da imprescindibili, per il tipo di musica proposta, capacità tecniche e strumentali di ottimo livello."
- Salvatore Siragusa, Artistsandbands
EDIT REMOVE UP DOWN

"Questi cinque ragazzi mostrano di avere una decisa e spiccata personalità musicale, capace di portarli più volte ad inserire in brani dal gusto prettamente metal, elementi compositivi che a momenti sembrano quasi spiazzare l'ascoltatore rendendo la struttura delle canzoni decisamente più complesse del solito"
- Pasa, Shapelesszine
EDIT REMOVE UP DOWN

"L’intelligenza con cui soluzioni così differenti e lontane si susseguono è francamente disarmante, così come la cura riposta dai ragazzi nella produzione e negli arrangiamenti."
- Maurizio "Trevor" Gabelli, Heavymetal.it
EDIT REMOVE UP DOWN

"Una ventata di novità pregna di confortante freschezza stilistica: non è facile imbattersi in sorprese come quella rappresentata dagli anconetani NEFESH, capaci di inventarsi uno stile assolutamente personale anziché rincorrere modelli triti e correnti abusate. Qualcosa rimane ancora da raffinare ma è abbastanza sorprendente constatare come alla prima occasione i 5 ragazzi marchigiani si propongano sulla ribalta delle scene con una personalità difficile da trovare anche in band ben più navigate. [...] Elementi che fanno di questo demo/cd un lavoro a tratti spiazzante nella sua complessità strutturale, ma assolutamente convincente nel risultato: il nome è di quelli da tenere sotto osservazione! Voto: 8.5"
- Michele Martini, Rock Hard
Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:48
Nefesh, speciale su Rock Hard febb 2012

Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:35
Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:34
Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:31
Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:31
Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:30
Michele Baldi - Nefesh

Luca Lampis   30 أغسطس 2012 02:28